Moda Uomo 2017 street style

giugno 21, 2017 Scritto da ilaria - Nessun commento

Parliamo un po’ di uomini, si è conclusa ieri la settimana della della Moda Uomo Primavera Estate 2018 che, insieme a Pitti Uomo, ci ha mostrato il meglio e il peggio dello street style maschile (stile visto in strada) degli addetti ai lavori. Mi soffermerei proprio su questo dettaglio per una riflessione. Quando ho cercato immagini rappresentative dello spettacolo andato in scena a Firenze e Milano, ho notato un abisso tra la moda indossata in occasione di Pitti Uomo e quella vista tra le strade di Milano. nel primo caso le immagini ci raccontano di un uomo un po’ old style, affezionato alla Panama e alla giacca doppio petto, ai tessuti leggeri, naturali e alle scarpe indossate senza calze, con dettagli da bravo ragazzo, coordinato (anche con una lei al suo fianco) ed elegante ma con molta personalità, più maturo e ricercato. A Milano la musica è assolutamente di altro genere, ed è stato davvero complicato selezionare qualcosa di interessante, per me. La parola d’ordine ormai è diventata shockare a tutti i costi, senza esclusione di colpi, e la regola generale è univoca : “parlate male purchè parliate”. Così i fotografi in giro per la città hanno giocato facile, trovando innumerevoli looks improbabili da porter immortalare nello spettacolo del “famolo strano”. Dopo l’identità senza confini e la moda No Gender (senza genere), con la quale si è cercato di creare una moda che non avesse un’identità sessuale precisa, dopo che molte sfilate uomo sono state cancellate per essere inglobate in quelle femminili che si terranno a Settembre, l’uomo tradizionale ha perso d’interesse, è diventato demodè, lasciando campo libero a chi gioca con la moda, la raggira, e la trasforma in fenomeno da baraccone. In realtà queste occasioni sono state sempre costellate di eccessi ed eccentricità, quello che ha colpito me non è il voler stupire con dettagli e outfits improbabili, ma la vera assenza di stile, in contrapposizione a chi lo stile ce l’ha mostrato in occasione di Pitti Uomo, che sia eclettico, che sia eccessivo, ma con un senso. Certo la libertà di potersi esprimere è una conquista che assolutamente non va sottovalutata, ma questo eccesso di espressione in assenza di gusto è davvero sintomo di libertà?

 

 

 

Moda Uomo Milano 2017

Moda Uomo Milano 2017

Moda Uomo Pitti 2017

Moda Uomo Pitti 2017